La perla di Lao Tzu, la perla più grande mai trovata

La perla di Lao Tzu è la più grande perla mai raccolta. Venne ritrovata vicino a Brook’s Point nel mare dell’isola di Palawan, nella Filippine. 
Wilburn Cobb, un americano, acquisì la perla nelle Filippine nel 1939 e la possedette fino alla sua morte avvenuta nel 1979. Secondo un suo primo racconto quando Cobb vide per la prima volta questa perla, nel 1934, essa apparteneva al capo di una tribù musulmana. Cobb cercò di acquistarla ma il capo-tribù rifiutò di vendergliela perchè la considerava un oggetto sacro in quanto essa aveva l’aspetto del volto e del turbante del Profeta Maometto.

Tuttavia Cobb non si arrese ed ebbe la sua occasione due anni dopo, nel 1936, quando salvò la vita del figlio del capo-tribù colpito dalla malaria. Il dono della perla fu l’atto di riconoscenza del capo per aver salvato la vita del ragazzo.
Per la sua somiglianza con il volto del Profeta Maometto, la perla viene anche chiamata “la perla di Allah”.

Successivamnte Cobb scrisse un nuovo resoconto sul suo ritrovamento della perla. In questo caso essa era un artefatto di una leggenda cinese.
Cobb disse di aver contattato uno studioso cinese di nome Li che gli raccontò che la perla si era originariamente sviluppata in un mollusco molto più piccolo, intorno ad un amuletto di giada, inserito nel mollusco stesso tramite un’antica tecnica segreta più di 2500 anni prima. Successivamente la perla venne spostata in molluschi sempre più grandi fino a raggiungere le sue dimensioni attuali.
Molte guerre furono combattute per il possesso della perla che fu nascosta nelle Filippine per sicurezza e successivamente perduta durante una tempesta.

Dopo la morte di Cobb la perla fu acquistata da Peter Hoffman and Victor Barbish per la somma di 200.000 dollari.

Non ha un valore dal punto di vista gemmologico. Tecnicamente è una perla di bivalve, in questo caso una tridacna gigante. E’ lunga 24 centimetri e larga 10 e pesa 6,4 chilogrammi.
Comunque, anche se non è una vera perla, con i riflessi iridescenti tipici delle perle da gioielleria ha un notevole valore. Nel 1982, quando entrò nel guinness dei primati, il suo valore venne stimato in 40/42 milioni di dollari.

Fonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...