Perché si dice “essere al settimo cielo”?

L’espressione “essere al settimo cielo” nel senso di essere al colmo della felicità e della gioia, deriva dalla concezione classica del sistema planetario fondata da Aristotele ed elaborata dall’astronomo Tolomeo (II sec. d.C.) che fu anche modello per Dante nella Divina Commedia. Secondo questo sistema la volta celeste era divisa in cieli (in un certo senso degli strati o piani) in cui si trovavano i pianeti e di cui il più esterno di quelli accessibili agli esseri umani era il settimo. Oltre questo cielo vi era il firmamento, riservato alla sfera dell’eterno e del divino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...